SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA SOPRA I 59 € - ACQUISTA ORA

kmax_logo

Blog / Capelli rovinati dopo l’estate: i migliori rimedi

9 settembre 2021

Capelli rovinati dopo l’estate: i migliori rimedi

Perché dopo l’estate i capelli sono più rovinati?

Al rientro delle vacanze, i capelli appaiono spesso più danneggiati. Questo perché l’eccessiva esposizione ai raggi solari, la salsedine e il cloro della piscina sottopongono il cuoio capelluto ad uno stress ossidativo maggiore rispetto alle altre stagioni rendendo così i capelli più sfibrati e rovinati.


L’estetica della chioma non è l’unica a risentire negativamente dell’azione di questi tre agenti esterni. Infatti, anche la struttura del capello risulta più fragile. Ne consegue, quindi, che i capelli si spezzano con più facilità e la perdita dei capelli è maggiore.

Fortunatamente, esistono degli efficaci rimedi naturali e dei prodotti per capelli su misura per prendersi cura dei capelli dopo l’estate. Ecco quali sono secondo il nostro team di esperti Kmax.

Aloe vera per capelli disidratati


Fin dall’antichità, l’aloe vera viene sfruttata per le sue proprietà terapeutiche per garantire la salute e il benessere degli annessi cutanei. Ancora oggi, infatti, è considerata uno dei rimedi più efficaci in caso di ustioni, bruciature e scottature cutanee.

Le sue proprietà idratanti, antinfiammatorie e antisettiche sono ideali anche per favorire il benessere dei capelli. Grazie alla sua formulazione ricca di sali minerali e vitamine, il gel estratto da questa pianta è in grado di ripristinare il corretto grado di idratazione dell’epidermide. Dopo la stagione estiva, infatti, la cute dello scalpo tende ad essere maggiormente irritata e disidratata. L’azione nutritiva e purificante dell’aloe vera è un vero e proprio toccasana per garantire il giusto ciclo di ricrescita del capello.

Esistono più modi per sfruttare le proprietà di questa pianta per trattare i capelli rovinati e sfibrati. Il primo consiste nell’applicare direttamente l’aloe vera gel sul cuoio capelluto e sui capelli, massaggiare il composto e risciacquarlo prima di effettuare il proprio shampoo quotidiano. Un altro metodo è quello di diluire il gel a base di aloe vera nel proprio shampoo, così da arricchire la sua formulazione con le proprietà idratanti e rivitalizzanti di questa pianta. In alternativa, sicuramente più efficace e pratico, si possono sfruttare le proprietà dell’aloe vera scegliendo uno shampoo che abbia già incluso questo attivo nella propria composizione per una detersione idratante e stimolante.

L’aloe vera, infatti, è proprio uno dei principi attivi impiegati in tutti i detergenti Kmax. Questo perché quando i capelli sono fragili e danneggiati, uno shampoo delicato e arricchito da agenti condizionanti come l’aloe vera (ma anche olio di jojoba e proteine del grano) può rappresentare una soluzione efficace e concreta.

In particolare, i detergenti pregiati Kmax Stimulating Shampoo e Kmax Volumizing Shampoo sfruttano l’aloe vera come attivo per ripristinare la salute del cuoio capelluto e apportare così dei benefici all’intera struttura del capello. Invece, nei detergenti specifici per il post-trapianto della linea Healing, quali Kmax Healing Hair Transplant Post-Surgery Cleanser Shampoo e Kmax Healing Hair Transplant Post-Surgery Foamer Shampoo, la base lavante, che in genere è costituita da acqua, è stata completamente sostituita con il gel estratto da questa pianta, così da rendere la detersione ancora più lenitiva e rigenerante.

Balsamo per dire addio ai capelli rovinati



Il balsamo per capelli è uno degli alleati più preziosi per ritrovare la morbidezza di cui hanno bisogno per avere un aspetto tanto bello quanto sano. A livello cosmetologico, infatti, il balsamo si contraddistingue per una base cationica, a differenza dello shampoo la cui formulazione è caratterizzata da tensioattivi anionici. Questo cenno scientifico è necessario per comprendere come balsamo e shampoo lavorino in sinergia e come il balsamo sia in grado di ripristinare il corretto grado di morbidezza dopo un lavaggio.

Un buon balsamo consente anche di migliorare la districabilità dei capelli. Diminuendo la presenza di nodi, infatti, diventa più semplice anche pettinare o spazzolare i capelli evitando di spezzarli inutilmente. I capelli rovinati sono più fragili dei capelli in salute e richiedono una delicatezza nei trattamenti cosmetici.


In questi casi, optare per un balsamo dalla forte azione ristrutturante e anti-caduta come Kmax Stimulating Leave-In Conditioner è la scelta migliore. Grazie alla sua formula arricchita con i migliori principi attivi stimolanti e idratanti, il balsamo senza risciacquo della linea Kmax è in grado di donare corpo e morbidezza sia ai capelli danneggiati che ai capelli secchi a causa delle lozioni topiche a base alcolica.

Avocado non solo da mangiare

Ricco di omega 3, vitamine e minerali, l’avocado è uno dei superfood più amati degli ultimi anni. È un potente energizzante grazie alla quantità abbondante di potassio, magnesio, zinco e fosforo. Questo frutto è poi ricco di vitamine del gruppo B e vitamina E, le quali, come abbiamo spiegato in quest’altro articolo sulle vitamine per capelli, sono componenti indispensabili per la salute dei capelli. Introdurlo nella propria alimentazione è il modo più semplice per beneficiare di tutti i suoi nutrienti, ma non è il solo.

Quando si parla di capelli rovinati, sfibrati e danneggiati, il modo migliore per beneficiare delle proprietà nutrienti e idratanti dell’avocado applicandolo direttamente alla chioma. Realizzare una maschera con questo frutto rappresenta, infatti, un ottimo trattamento per capelli rovinati a seguito dell’estate.

È sufficiente scegliere un avocado maturo e schiacciarlo in una ciotola fino ad ottenere un composto cremoso. Per incrementare ulteriormente l’effetto emolliente, si possono aggiungere due cucchiai di olio extra-vergine d’oliva. Successivamente basta applicare la maschera per capelli secchi homemade e tenerla in posa per almeno mezz’ora per poi risciacquarla con uno shampoo delicato. Grazie alla presenza di omega 3 e vitamina E, i capelli risultano immediatamente più morbidi e lucenti.

Per capelli rovinati dai raggi UV


L’eccessiva esposizione solare, soprattutto se senza le protezioni adeguate, comporta dei danni sia alla pelle che ai capelli. Nel primo caso, in genere, le conseguenze si manifestano immediatamente attraverso le classiche scottature. Invece, i danni solari alla struttura del capello possono manifestarsi sia mediante istantanee irritazioni sia dopo settimane con una perdita di capelli più abbondante alla fine dell’estate e con l’avvento dell’autunno.

Ad esempio, esporsi al sole per un lungo periodo senza indossare un cappello favorisce l’irritazione e l’arrossamento del cuoio capelluto, provocando così disturbi cutanei come forfora, psoriasi e dermatiti. In questi casi, è indispensabile ristabilire le condizioni ottimali del cuoio capelluto e favorire il mantenimento del giusto livello di idratazione della cute. Per farlo, è necessario affidarsi a prodotti per capelli specifici come Kmax Stimulating Hair Follicle Spray a base di rame-peptidi, i quali, come abbiamo spiegato in quest’articolo, sono tra i migliori principi attivi anti-caduta e stimolanti. Infine, la sua forte azione antiossidante e antinfiammatoria riduce l’irritazione e il prurito del cuoio capelluto, migliorando la salute della cute e garantendo la corretta ricrescita dei capelli.

Verso il lieto fine

Ora che conosci i migliori rimedi per capelli rovinati e sfibrati, sfruttali a tuo favore per ritrovare la salute e il benessere ottimale della tua chioma. Tempestività, costanza e prodotti di qualità sono la triade essenziale per capelli più forti e sani, soprattutto in vista della perdita di capelli autunnale.

Resta aggiornato!

L’obiettivo della lotta contro la calvizie è favorire la ricrescita dei capelli:
ma quali e quanti capelli possono davvero ricrescere?
I nostri esperti lo spiegano nel prossimo articolo del blog.