SPEDIZIONE GRATUITA IN ITALIA SOPRA I 59 € - ACQUISTA ORA

kmax_logo

Blog / Cheratina: ciò che non sai sulla sostanza dei capelli

9 luglio 2023

Cheratina: ciò che non sai sulla sostanza dei capelli

Cheratina: cos’è davvero?

La cheratina è una proteina caratterizzata da lunghe catene di amminoacidi (tra cui la cisteina), oligominerali e vitamine presente in tutto il regno animale. Nell’uomo, costituisce la principale componente di peli, capelli e unghie. Negli altri animali, la cheratina si può trovare nelle setole del maiale, nelle piume degli uccelli, negli zoccoli delle mucche e nel corno dei rinoceronti.

A cosa serve la cheratina?

Essendo il costituente principale di peli, capelli e unghie, la cheratina svolge una funzione protettiva e riparatrice garantendo la salute, la resistenza e la forza degli annessi cutanei. La cheratina è, infatti, presente nei capelli in una percentuale che oscilla tra il 65 e il 96%.

Il suo ruolo è strettamente correlato alla presenza di L-Cisteina, uno dei numerosi amminoacidi che caratterizzano la sua composizione. Gli atomi di zolfo che la contraddistinguono fanno sì che le catene di cheratina possano legarsi tra loro attraverso ponti di solfuro, un tipo di legame che garantisce la solidità di peli, capelli e unghie.


la cheratina

Quando la produzione di cheratina è minacciata

A causa del biologico invecchiamento cellulare, la cheratina tende a diminuire nel corso degli anni. Inoltre, la presenza di questa proteina viene facilmente minacciata da fattori esterni e interni. Questo ha delle comprovate conseguenze negative per il capello, il quale risulta fragile, secco e sfibrato.

Per quanto riguarda i fattori esterni, i più comuni a minare la cheratina sono:

  • Ambiente: l’inquinamento e lo smog sono una minaccia in quanto le particelle inquinanti, depositandosi sui capelli, li rendono secchi e pesanti;

  • Sole, mare e cloro: l’eccessiva esposizione ai raggi solari, la salsedine e il cloro tendono a rendere i capelli sfibrati e deboli;

  • Trattamenti cosmetici aggressivi: l’uso di prodotti per capelli ricchi di sostanze chimiche e/o non adatti al proprio tipo di capello irritano il cuoio capelluto e danneggiano la fibra capillare.

la cheratina

Parallelamente, ci sono dei fattori interni che possono risultare dannosi per la cheratina dei capelli e, di conseguenza, per tutta la capigliatura:

  • Alimentazione: una carenza di determinati oligominerali (come il ferro) o vitamine (soprattutto vitamine del gruppo B e D) può incidere negativamente sul processo di cheratinizzazione del capello e, quindi, sulla sua salute;

  • Stress psicologico: un livello di stress eccessivamente elevato e per un periodo prolungato risulta dannoso per tutto l’organismo, capelli compresi. Questo è dovuto all’eccessiva produzione di cortisolo, il quale influenza la produzione di glucosio e la conseguente formazione di cheratina.

  • Ormoni e genetica: squilibri ormonali e predisposizione genetica possono alterare il normale processo di cheratinizzazione del capello.

I migliori trattamenti

Ridurre i danni, dell’invecchiamento cellulare e dei fattori esterni ed interni, provocati al processo di cheratinizzazione del capello è possibile seguendo pratici e costanti accorgimenti.

Innanzitutto, scegliere prodotti per capelli di qualità e privi di sostanze chimiche che possono danneggiare la struttura del capello. L’ideale è prediligere prodotti dall’azione filmogena e protettiva così da conferire morbidezza e idratazione, e contemporaneamente proteggere il fusto del capello da agenti aggressivi.

Rientra in questa categoria Kmax Stimulating Leave-In Conditioner, il balsamo senza risciacquo ristrutturante e anti-caduta. I migliori agenti condizionanti lo rendono ideale per idratare e nutrire i capelli secchi, soprattutto quando si fa uso di lozioni topiche a base alcolica. I suoi principi attivi stimolanti e anti-caduta rafforzano il capello e contrastano la perdita dei capelli.


cheratina capelli

Inoltre, in caso di capelli danneggiati, anche i trattamenti alla cheratina possono venire in aiuto: ricostruiscono le fibre dei capelli, ne migliorano la struttura e li rendono più luminosi e morbidi.

Infine, prediligere uno stile di vita sano. Questo si traduce in adottare un’alimentazione equilibrata e ricca di vitamine e oligominerali, ridurre il fumo di sigaretta e il consumo di alcolici, e praticare un’attività fisica costante.

Fibre di cheratina contro il diradamento

Meritano, invece, un discorso a parte le fibre di cheratina. A differenza dei trattamenti alla cheratina, quest’ultime non rappresentano una cura per migliorare il processo di cheratinizzazione. Piuttosto, sono uno dei più usati ed efficaci prodotti di hair make-up istantaneo in grado di mascherare le imperfezioni, le aree vuote e il diradamento provocato dalla calvizie.


microfibre di cheratina

Le microfibre di cheratina, o fibre per capelli, sono una polvere costituita esclusivamente da cheratina in grado di legarsi elettrostaticamente al fusto dei capelli rendendolo immediatamente più spesso. Questo perché, grazie alle più sofisticate tecnologie cosmetiche, vengono micronizzate e caricate in modo tale da aderire a qualsiasi tipo di capello senza il rischio che possano restare tra le mani passando le dita nei capelli.

I migliori prodotti

Kmax Concealing Hair Fibers sono le uniche fibre di cheratina ad essere 100% naturali e prive di qualsiasi colorante e conservante. Sono disponibili in nove colori differenti così da adattarsi a qualsiasi colorazione e le diverse sfumature cromatiche sono date esclusivamente dal naturale colore della cheratina. Sono resistenti all’acqua, al sudore e alla pioggia. L’unico a rimuoverle è lo shampoo.


fibre cheratina kmax

Le fibre per capelli Kmax non sono l’unico prodotto in cui la cheratina è protagonista. Kmax Concealing Styling Gel è il primo gel per capelli che, oltre a fissare la capigliatura, è in grado di rendere i capelli più spessi e folti in pochi secondi. Il suo segreto? L’aggiunta di fibre di cheratina!

La cheratina, quindi, non solo rappresenta il costituente principale dei capelli, dei peli e delle unghie, ma è anche un prezioso ingrediente per i prodotti di hair make-up che mirano a mascherare in modo naturale le imperfezioni della capigliatura.